Cronaca di un viaggio

magma vulcano

Sto leggendo “In Patagonia” di Bruce Chatwin e le impressioni sono troppo forti per contenerle ulteriormente, quindi, ho deciso di fissarle attraverso la scrittura.

Nel libro viene narrata la cronaca di un viaggio dalle motivazioni non ben definite che si “slabbrano” ad ogni passo.

Un viaggio tra esuli che vivono in un luogo ostile e duro, dove vaste pianure si allargano allo sguardo e consentono di focalizzare i ricordi.

Ricordi che fanno male anche solo a pronunciarli e il viandante raccoglie appunti, note, battute sagaci e si riempie gli occhi di colori e di luce, mentre le sue parole scorrono fluide come il magma di un vulcano e vivide come solo la lava incandescente che procede inesorabile lungo il suo cammino riesce ad essere.

 

Questa voce è stata pubblicata in classici, lettura. Aggiungi ai segnalibri il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.