Archivio delle categorie: riflessioni

Androne: le parole quotidiane logorate dall’uso eccessivo

Le parole di uso quotidiano finiscono per vedere stemperati alcuni significati del termine originario, con il passare del tempo. A volte, specie se sono usate molto spesso, lo perdono del tutto. Oggi mi sono imbattuta nella parola androne, non che non … Continua a leggere

Pubblicato il lettura, lingua, riflessioni, scrittura | Taggato come , , , , , , , , | Lascia un commento

Scrittore indipendente: una vita spericolata e piena di dilemmi

La vita di uno scrittore indipendente potrebbe essere benissimo la trama di un romanzo di spionaggio o di cappa e spada. Amazon sì, amazon no… Quale piattaforma usare per pubblicare gli ebook? Royalties: gioie e dolori a fine mese. Pubblicità sì, ma … Continua a leggere

Pubblicato il riflessioni, scrittura | Taggato come , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Parole come metafore di vita: Das Stehaufmännchen

Amo le parole in genere e se non ne conosco il significato corro a consultare un dizionario, operazione davvero semplice, oggi come oggi, disponendo di internet: con pochi click il problema è rapidamente risolto. Amo anche lo studio di altre … Continua a leggere

Pubblicato il lingua, riflessioni | Taggato come , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Letture pressappochiste: oggi chi legge non presta molta attenzione

La lettura pressappochista è ormai un fenomeno convalidato e, frequentando i social, rispondendo alle mail e osservando la svariata gamma di comportamenti online e offline delle persone, ho riscontrato una cronica mancanza di attenzione per la lettura. I lettori forti … Continua a leggere

Pubblicato il lettura, riflessioni, scrittura | Taggato come , , | Lascia un commento

Il mestiere della scrittura inizia da una “buona” lettura

Uno scrittore, di cui non ricordo il nome, sosteneva che una volta che si inizia a scrivere per mestiere, il modo di leggere gli altri autori cambia profondamente. Secondo la sua tesi, uno scrittore non può limitarsi a leggere un … Continua a leggere

Pubblicato il riflessioni, scrittura | Taggato come , , , , , , , , , | Lascia un commento

Musica e Scrittura: le pause, elementi pieni di significato #1

Oggi, mentre giravo le pagine di uno spartito musicale a un mio amico organista, mi sono ritrovata a riflettere sull’importanza delle pause. Una pausa consente di prendere un respiro sia che si parli di note sia di parole. E questo … Continua a leggere

Pubblicato il riflessioni, scrittura | Taggato come , , , , | Lascia un commento

Lo scrittore: un lanciatore solitario. “Per gli scrittori non ci sono panchine”

Mi sono immersa nella lettura de “Il mestiere dello scrittore” con la stessa fiducia e curiosità con cui avevo affrontato “On Writing” di Stephen King. Leggere i consigli degli scrittori sulla scrittura è un’esperienza interessante da cui si riemerge più consapevoli … Continua a leggere

Pubblicato il riflessioni, scrittura | Taggato come , , , , , , , , , | Lascia un commento

L’interpretazione tra una lingua e un’altra: un esercizio mentale a 360 gradi

Quando mi trovo a lavorare come interprete tra il pubblico c’è sempre qualcuno che mi chiede, stupito: ma come fai a tradurre simultaneamente in un’altra lingua la persona che sta parlando? Non che io sia un genio, è una domanda … Continua a leggere

Pubblicato il lingua, riflessioni | Taggato come , , , , , , | 1 Commento